Warning: A non-numeric value encountered in /home/os2u10mt/bambinosinasce.it/wp-content/themes/kidsplanet/fw/core/core.reviews.php on line 214

Warning: A non-numeric value encountered in /home/os2u10mt/bambinosinasce.it/wp-content/themes/kidsplanet/fw/core/core.reviews.php on line 214

Giochi di gruppo per bambini dai 6 ai 10 anni: I migliori 5

Giochi di gruppo per bambini dai 6 ai 10 anni: I migliori 5

Tutti i genitori sanno che il proprio bambino è diverso dagli altri, sia nei lati positivi che in quelli negativi. Ci sono bambini più introversi ed altri più estroversi. C’è chi preferisce giocare da solo nella propria cameretta e chi non vede l’ora di trascorrere il tempo circondato da tanti coetanei.

Per questo motivo, capire se sia meglio scegliere dei giochi di gruppo o in singolo durante la crescita è molto complesso. Infatti, come vedremo nello specifico più avanti, la miglior ipotesi sarebbe quella di trovare un giusto equilibrio tra le due opzioni. Tuttavia, la cosa più importante è che i bambini si divertano in modo istruttivo e stimolante.

Giochi di gruppo o in singolo?

Sono molti i genitori a chiedersi se sia meglio far giocare i propri bambini in gruppo oppure da soli. Non c’è una risposta precisa a questa domanda ma è certo che, come in tutte le cose, è giusto riuscire a trovare un equilibrio. Infatti, da una parte, sviluppare un senso di socialità è molto importante durante la fase di crescita di tutti i bambini.

Inoltre, noi adulti sappiamo bene che le migliori amicizie sono quelle che si incontrano quando si è piccoli. Tuttavia, dall’altro l’alto, è anche molto importante riuscire a ritagliare del tempo da soli in cui conoscere più a fondo se stessi. Per questo motivo, fin da quanto si è bambini, è fondamentale che i genitori riescano a trovare la giusta combinazione tra la condivisione e la crescita personale.

Inoltre, bisogna tenere in considerazione che ogni bambino è diverso dall’altro. Fin dalla tenera età si distingue chi preferisce essere circondato da tante persone e chi, al contrario, si sente meglio quando può rifugiarsi in uno spazio tranquillo. Di conseguenza, è importante sviluppare il gioco anche e soprattutto in base alla personalità di ognuno.

I 5 migliori giochi di gruppo per bambini dai 6 ai 10 anni

Soprattutto durante il periodo delle elementari/medie, ossia da circa i 6 ai 10 anni, è importante riuscire a trovare dei giochi di gruppo stimolanti ed intelligenti. Al giorno d’oggi, esiste una grande quantità di attività che possono essere condivise da due o più bambini. In questo modo, chi preferisce condividere il tempo da solo con il proprio migliore amico potrà farlo allo stesso modo di chi vuole giocare con tutti i suoi compagni.

1. Passa la bomba

Passa la bomba è un gioco degli ultimi anni della famosa casa produttrice GiochiUniti. Le sue regole sono davvero molto semplici e il divertimento è assicurato. Questa attività può essere condivisa da un minimo di due giocatori e non prevede alcun massimo. All’interno della scatola troverete due oggetti principali: un mazzo di carte e una bomba ad orologeria.

Le carte non sono come quelle classiche ma, al contrario, sopra ognuna di queste sono scritte due lettere. Si tratta delle iniziali della parola che il giocatore dovrà trovare nel minor tempo possibile. Dopo aver dichiarato il termine ad alta voce, dovrà passare in tutta fretta la bomba prima che esploda. Il giocatore che tiene in mano l’ordigno quando il tempo termina, ha perso.

Passa la bomba è un gioco di gruppo molto divertente e allo stesso tempo stimolante. Infatti, da una parte incoraggia la rapidità e l’ansia giocosa di non farsi esplodere la bomba in mano. Dall’altra parte, migliora la capacità del bambino nella ricerca di termini sempre nuovi, mettendo in moto la sua intelligenza.

2. Beat That! L’esilarante gioco delle sfide pazze

Beat That è il gioco da tavola e di gruppo più esilarante che esista. Consigliato per i bambini dai 6 anni in su, non c’è in verità un limite di età per giocare. Ci si può allenare da soli, sfidare a duello il proprio migliore amico o giocare a squadre. Insomma, è davvero il gioco perfetto per tutte le occasioni e per tutti i bambini.

All’interno della scatola troverete tanti oggetti, come palline, bicchieri, dadi, una clessidra, dei gettoni con cui scommettere e tante carte. Anche in questo caso, non si tratta di carte comuni ma di “carte sfida“. Infatti, sopra ognuna di queste è raffigurata un’attività che il giocatore dovrà compiere con gli oggetti dati a disposizione.

Si tratta di azioni davvero divertenti, di movimento e precisione. Insomma, sono davvero diverse le capacità che Beat That metterà alla prova, da quelle intellettive a quelle motorie. Ad ogni sfida superata, il giocatore accumula punti. Vince chi per primo riesce a raggiungere dieci punti totali.

3. Il gioco dei mimi

Il gioco dei mimi è conosciuto non solo dalle nonne ma anche dalle bisnonne. Certo, un tempo non c’era un vero e proprio gioco in scatola e si usavano pezzi di carta trovati in giro per casa. Ma, ad oggi, la famosa casa produttrice LiscianiGiochi è riuscita a comprimere in una piccola scatola tutto il necessario per giocare con chi si desidera.

L’attività è consigliata per i bambini dai 4 anni in su e non ha un vero e proprio limite di età. Infatti, è ottima per far divertire i piccoli con i propri compagni ma anche con tutta la famiglia. All’interno della confezione, troverete ben 58 carte con raffigurate sopra differenti attività da dover mimare.

È possibile impostare un tempo limite per chi lo desidera ma l’obbiettivo finale rimane sempre lo stesso: riuscire a far indovinare cosa è disegnato sopra la carta. Vince il giocatore che riesce a far comprendere più attività possibili. Insomma, si tratta di un gioco antico ma che, ancora oggi, riesce a divertire ed appassionare grandi e piccini.

4. Il labirinto magico

Il labirinto magico è un gioco della Revensburger che ormai da più di trent’anni intrattiene milioni di bambini. Nonostante di tanto in tanto il suo aspetto venga modificato e migliorato, l’obbiettivo principale rimane sempre lo stesso: riuscire a completare il percorso e giungere alla fine. Ma perché chiamarlo labirinto magico?

Forse perché ad ogni mossa le tessere del labirinto si muovono e prevedere che cosa farà il proprio avversario è una vera impresa. Diventa complicato e allo stesso tempo avvincente riuscire a sconfiggere non solo gli altri giocatori ma anche il labirinto stesso. Inoltre, all’interno della scatola sono presenti anche tante carte con i personaggi della Disney, che ti aiuteranno a superare gli ostacoli.

5. Nomi, cose, città

Nomi, cose, città” è un altro gioco che, come quello dei mimi, viene apprezzato ormai da generazioni e generazioni. Il suo meccanismo mette in moto il cervello sotto tanti e diversi aspetti. Allo stesso tempo, la competizione rende il tutto molto più divertente e stimolante. La famosa casa produttrice, la Clementoni, consiglia il suo utilizzo dai 7 anni in su ma senza alcun limite massimo.

Infatti, sia i bambini che gli adulti si divertono ormai da anni con questo gioco adatto ad ogni età. All’interno della confezione sono presenti diverse tipologie di carte. Da una parte, è presente un mazzo con tutte le lettere dell’alfabeto. Dall’altra, ce ne sono tante altre per il genere di sostantivo che deve iniziare con quella lettera.

Il gioco è molto semplice: vince chi riesce ad indovinarne di più nel minor tempo possibile. Se si desidera è possibile usare un foglio per scrivere o per tenere il punteggio, oppure si può ricordare tutto a mente. La sua confezione è di dimensioni così ridotte che può essere portata facilmente durante i viaggi e ovunque si desidera.

Conclusione:

Abbiamo appena analizzato insieme cinque diversi giochi di gruppo divertenti e, allo stesso tempo, stimolanti. Tutte le attività viste si possono condividere con una o più persone e, alcune, possono essere sviluppate da soli. In questo modo, per il genitore e per il bambino sarà possibile scegliere se trascorrere del tempo con i propri amici o in solitaria.

Inoltre, la maggior parte dei giochi presi in considerazioni, sono adatti per essere adoperati anche dai più grandi. In questo modo, per i bambini più introversi, sarà possibile divertirsi anche con la propria famiglia. In tutti i casi, si tratta di attività davvero divertenti ed esilaranti ma, allo stesso tempo, molto stimolanti ed istruttive.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con * sono obbligatori

Available for Amazon Prime